• Le chiese dovranno rimanere sempre aperte, Gesù è carcerato nel Tabernacolo, ma non sottratto alla preghiera di chi vuole incontrarlo.
  • Alla pulizia delle chiese si continuerò a provvedere come sempre, ma si ricorda che la chiesa è di tutti e tutti devono pensare a tenerla pulita e in ordine, come la propria.
  • Separare in scatole distinte i purificatoi con croce al centro dai manutergi con croce al lato e i Corporali (quadrati e rigidi)
  • Controllare se sono usabili le casule, le pianete e le casule e le stole negli armadi.
  • Sistemare in un luogo appropriato i libri sacri (Lezionari, Benedizionali, ecc..). Il messale va sempre riposto in Sacrestia dopo la Messa.
  • Prima di ogni messa preparare l’offertorio pane, vino e acqua e decidere chi lo farà, cercando di coinvolgere persone diverse ogni volta. Nelle Feste più importanti l’offertorio sarà arricchito di altre offerte, che decideremo insieme al sacerdote).
  • I lettori vanno scelti prima della messa e con il tempo dovremo stabilire dei turni e dei piccoli corsi di formazione.
  • Le tovaglie dell’altare seguono i colori dell’Anno Liturgici
  • In Avvento si provvederà a preparare la Corona d’Avvento e, tolti i fiori, una zona verde, che significhi la speranza dell’attesa.
  • In tempo di quaresima vanno tolti completamente i fiori e gli ornamenti vanno ridotti all’essenziale.
  • All’inizio della Veglia Pasquale viene Acceso il Cero Pasquale al fuoco nuovo (La celebrazione è una in tutta la zona pastorale) e rimarrà ben in vista e solennemente ornato fino alla domenica di Pentecoste. Esso viene riacceso anche nelle messe del Battesimo e dei funerali
  • Lo schema dei colori del tempo liturgico lo trovate qui a parte.
  • Ogni celebrazione, quando è possibile, abbia le tre processioni fondamentali (ingresso, offertorio, comunione)
  • A disposizione degli operatori liturgici in sagrestia rimarrà un agenda della Diocesi, da dove potremo prendere tutte le indicazioni per le diverse celebrazioni dell’anno.

Altri suggerimenti saranno indicati nel piano pastorale dell’anno 2017.
IL CONSIGLIO PASTORALE – DON GIULIANO