Natale 2015

Carissimi,
abbiamo iniziato un Anno Santo davvero straordinario, perché Papa Francesco ha voluto dedicarlo alla Misericordia di Dio. E’ un tempo speciale in cui faremo esperienza dell’amore di Dio verso ogni uomo, a partire dal più fragile e debole.
Misericordia è secondo il Papa, la parola chiave per indicare l’agire di Dio verso di noi, è l’architrave che sorregge la vita della Chiesa, è ciò che la rende credibile. E’ una precisa strategia seguita da Dio, che ha trovato la sua espressione piena in Gesù e che noi siamo chiamati a far nostra.
Nei prossimi giorni le nostre famiglie saranno visitate dai “missionari della Misericordia”: sono persone delle nostre comunità parrocchiali, che si sono rese disponibili per recapitare a ogni famiglia il dono del Vangelo della Misericordia.
Si tratta di un gesto semplice, di un incontro fraterno, familiare. Saranno il volto di una Chiesa che scende per strada ed entra con delicatezza nelle case che si aprono a questo momento di incontro.
Certamente il contesto odierno, inutile nasconderselo, è quello di un mondo disordinato, segnato da paure e da ingiustizie di ogni genere.
Proprio in questo momento di profondi cambiamenti sociali e culturali, la Chiesa è chiamata a offrire più fortemente i segni della vicinanza di Dio. Non siamo soli, con le nostre difficoltà e fallimenti: Dio è misericordia che si fa vicino a noi.
Nel varcare la Porta Santa, ci viene chiesto di essere strumenti di Misericordia, consapevoli che saremo giudicati su questo.
La grazia del Natale arrechi alle famiglie che vivono situazioni di difficoltà e sofferenza, sollievo e consolazione e faccia loro dono di quel supplemento di speranza che aiuti a perseverare nel compito arduo e difficile di generare pensieri e opere di pace.
A tutti voi un Buon Natale e l’augurio di un anno di grazia e di Misericordia.

il Vescovo Benedetto